Guide

 

 

Template stampa CAD in pdf

Come preparare i files di stampa

La miglior ottimizzazione (rapporto “pesantezza del file/qualità di stampa”) dei file per la stampa digitale di GRANDE FORMATO si ottiene con file salvati e/o esportati in JPG con le seguenti caratteristiche:

scala 1:1 a 150dpi nativi salvato in qualità 10 con linea di base standard.

Utilizzando i  parametri sopra indicati si ottimizzarenno i file per le nostre tecnologie di stampa, questo permetterà di evitare spiacevoli inconvenienti, come tempi lunghi durante l'upload di file troppo grandi, dimenticanze sulla conversione di font in curve, impostazioni sbagliate su file pdf che non ingloberanno le immagini usate, sfumature vettoriali che torneranno ad essere colori piatti, clipping mask o powerclip interpretati male dal software di stampa.

Tipo files: JPG

Mod Colore: RGB /CMYK

Scala: 1:1

Qualità:  10

Risoluzione: 150DPI

Linea di base: STANDARD

_ANALIZZIAMO QUESTI PARAMETRI:

JPG è il miglior formato compresso per file BITMAP, i colori e le sfumature vengono ottimizzate, ma la resa finale, se vengono usati i giusti parametri, resta sempre ottima

RGB - consetirà un maggiore spazio cromatico evitando lo "spegnimento" delle immagini, facendo fare alle nostre macchine la conversione, consigliato a quasi tutti

CMYK - sarà fedele a vostro monitor, se calibrato e se avete incorporato un profilo giusto, consigliato agli esperti

LINEA DI BASE STANDARD: Questo parametro permetterà di salvare in JPG anche file di dimensioni noteveli.

QUALITA' “10” la qualità del file JPG non è altro che un parametro che regola il livello di compressione; usando una qualità pari a 12 (qualità massima) il file avrà una compressione pressochè nulla e quindi il file peserà come se fosse un file TIFF non compresso, usando un livello di compressione troppo basso invece, i colori e le informazioni del file verrebbero semplificate troppo e la stampa risulterebbe “pixelata” e disturbata.

Usando un livello di compressione pari a 10, il rapporto qualità di stampa-pesantezza del file sarà ottimizzato al massimo.

SCALA 1:1 a 150dpi. La risoluzione è inversamente proporzionale alla risoluzione di stampa, quindi aumentando la risoluzione (senza interpolazione*), le dimensioni di stampa si ridurranno, viceversa riducendo la risoluzione (sempre senza interpolazione*) le dimensioni di stampa cresceranno, ciò significa che un file impostato 100x140 cm con 150dpi, avrà la stessa qualità di un file 50x70 con 300 dpi.

Se l'immagine di partenza non avesse una risoluzione ottimale di stampa, sarà possibile migliorarla ''interpolando'', anche se il risultato finale non sarà mai come quello di un immagine stampata con un ottima risoluzione nativa.

*L'interpolazione è il processo con cui il Rip di stampa va ad “aumentiamo la risoluzione alle immagini”, questo processo non fa altro che aumentare i pixel compresi nel file creandone dei nuovi virtuali simili a quelli già presenti nell'immagine, il risultato finale sarà quello di un immagine meno “pixelata” ma un po’ “fuori fuoco”.

STAMPE DA AFFISSIONE DI GRANDE FORMATO,formato 1200x300, 600x300 e 400x300 il file andrà salvato in RGB, JPG qualità 10 , 50 dpi, scala 1:1

STAMPE DA AFFISSIONE DI MEDIO FORMATO, formato 140x200, 100x140 e 70x100 il file andrà salvato in RGB, JPG qualità 10 , 100 dpi, scala 1:1

TUTTE LE ALTRE STAMPE DI PICCOLO FORMATO (fino a 50x50 cm circa)
il file andrà salvato in RGB, JPG qualità 10 , 300 dpi, scala 1:1

TUTTE LE ALTRE STAMPE DI MEDIO/GRANDE FORMATO (fino a 500x150 cm circa)

il file andrà salvato in RGB, JPG qualità 10 , 150 dpi, scala 1:1

TUTTE LE ALTRE STAMPE DI GRANDISSIMO FORMATO (fino a 500x150 cm circa)
il file andrà salvato in RGB, JPG qualità 10 , 100 dpi, scala 1:1

 

CREARE UN TRACCIATO DI TAGLIO PER ADESIVI FUSTELLATI o SAGOMATI

Il file deve essere PDF scala 1:1
con i testi convertiti in tracciati (in alternativa allegare le font)
Il tracciato di taglio deve essere riconoscibile, normalmente si utilizza un colore a contrasto o una linea tratteggiata
Tutti i files dovranno avere un’abbondanza di 3mm sul perimetro della sagoma
(per abbondanza si intende il proseguimento dello sfondo oltre il tracciato di taglio.
Si consiglia di tenere sempre i testi distanti dai segni di taglio di circa 7/10mm.
Si SCONSIGLIA FORTEMENTE di posizionare cornici e passpartout troppo vicini ai margini per evitare imprecisioni dovute alle tolleranze di tagli.

scarica un file di esempio qui

 

 

 

Apertura al pubblico – sab. chiuso
09:00-13:00 / 17:00-19:30

note legali | privacy - P.Iva: 02826810927